Osservatorio Immobiliare - Provincia di Venezia

 osservatorio jesolo  
 

OSSERVATORIO IMMOBILIARE - Provincia di Venezia e Jesolo 

I semestre 2011

I dati relativi al volume di compravendite e il fatturato del mercato immobiliare locale, estratti dall'osservatorio dell'Agenzia del Territorio, evidenziano una situazione di leggera crescita a livello provinciale.

L’Osservatorio del Mercato Immobiliare cura la rilevazione e l’elaborazione delle informazioni di carattere tecnico-economico relative ai valori immobiliari, al mercato degli affitti e ai tassi di rendita e la pubblicazione di studi ed elaborazioni e la valorizzazione statistica degli archivi dell'Agenzia del Territorio.

La Nota Territoriale, relativa al I semestre 2011, realizzata dall’Ufficio Provinciale di Padova in collaborazione con l’Ufficio Statistiche e Studi del Mercato Immobiliare dell'Agenzia del Territorio, ha lo scopo di illustrare composizione e dinamiche del mercato residenziale:

-il numero di compravendite delle abitazioni e relative variazioni di periodi (numero transazioni normalizzate NTN)

-l’intensità del mercato immobiliare (IMI).

Nella regione Veneto si sono registrate nel I semestre 2011 complessivamente 25.022 NTN pari all’8,43% delle compravendite registrate a livello nazionale (296.792 NTN).
In Veneto nel I semestre 2011 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente si è verificato complessivamente un calo delle compravendite pari al -3,6% valore comunque inferiore al calo nazionale che risulta del -5,3%. I cali più consistenti si sono rilevati nelle province di Verona (-6,2%) e Rovigo (-5,8%); mostrano cali minori la provincia di Vicenza (-1,6%) e Belluno (-2,4%).
La quotazione media regionale nel I semestre 2011 è pari ad 1.473 €/mq leggermente inferiore a quella nazionale che è di 1.588 €/mq. La variazione percentuale delle quotazioni in questo semestre rispetto al II semestre 2010 mostra a livello regionale una sostanziale tenuta dei valori (+0,2%) leggermente inferiore a quella nazionale (+0,5%) con oscillazione che vanno da un +1,6% registrato nella provincia di Rovigo ad un -0,3% a Verona.
Per quanto attiene i dati relativi ai soli capoluoghi, si registra in questo semestre un calo complessivo del NTN del -4,1%, valore superiore al calo subito dai capoluoghi a livello nazionale (-2,9%). I cali più sostenuti si sono rilevati nei capoluoghi di Vicenza (-13,1%) e Venezia (- 10,7%), mentre variazioni positive si sono avute nei capoluoghi di Rovigo (+8,8%) e Treviso (+8,5%).
La quotazione media dei capoluoghi del Veneto nel I semestre 2011 è pari ad 2.151 €/mq leggermente inferiore a quella nazionale. Anche per i soli capoluoghi, come per le province, la variazione percentuale delle quotazioni delle abitazioni residenziali, a livello regionale, risulta sostanzialmente invariata. Tra le province le variazioni vanno da un +0,5% registrato nella città di Padova ad un -0,7% nella città di Verona.

La provincia di Venezia è la provincia con il maggior numero di transazioni (21,0%), le province di Venezia, Verona e Padova si dividono quasi il 60% del mercato immobiliare regionale.

Le macroaree che suddividono la provincia di Venezia sono: Venezia, cintura di Venezia, orientale, balneare, zona sud. Nella macroarea Zona Balneare si registrano 1.503 compravendite, l’8,5% in più rispetto al I semestre 2010 ed è l’unica macroarea provinciale che ha registrato un aumento di NTN rispetto allo stesso semestre dell’anno precedente.
I comuni che hanno registrato il più alto numero di compravendite sono Jesolo (509, + 30,3% rispetto lo stesso periodo dell'anno precedente con una variazione in percentuale delle quotazioni dello 0,0%) e Caorle (270). La percentuale di NTN registrate nella macroarea copre il 28,57% dell’intera quota provinciale ed è la prima macroarea per numero di transazioni. Le quotazioni hanno confermato una stabilità in tutta la macroarea con una quotazione media che si attesta su 2.182 €/mq.

La zona balneare mostra una variazione positiva, +8,5%. Tra le macroaree è il capoluogo a registrare la variazione negativa più sostenuta, mostrando un calo del -9,2%, mentre la perdita minore si evidenzia nel Veneto Orientale.
Per quanto attiene la quotazione media, che a livello provinciale è pari a 2.101 €/mq, si va dai 3.018€/mq di Venezia città ai 1.253 €/mq della Zona Sud; la variazione tra le quotazioni nel I semestre 2011 rispetto al II semestre 2010 è prossima allo zero indicando una generale sostanziale stabilità dei prezzi confermata in tutte le macroaree. 

Scarica la nota territoriale I sem. 2011 in pdf

 <<indietro stampa